Rubano 6 bottiglie di vino al ristorante: tre operai trasfertisti denunciati

Cronaca

immagine articolo

Mantova, 16/10/2020 +++ Nel pomeriggio di ieri è giunta alla Centrale Operativa della Questura una telefonata da parte della titolare di un locale di Borgo Chiesanuova,“L’OFFICINA DEL PANINO”, con la quale veniva segnalato il fatto che tre avventori, dopo aver consumato un pasto, si erano allontanati dopo aver rubato alcune bottiglie di vino esposte in una vetrinetta all’interno del locale. La donna ha riferito inoltre che, tramite le telecamere dell’esercizio pubblico, era riuscita a leggere la targa del furgone con il quale si erano allontanati i tre soggetti, ed aveva chiesto aiuto ad un cliente abituale che in quel momento si trovava a consumare il pasto. Quest’ultimo, con grande senso civico, si era messo alla ricerca del furgone nelle vicinanze del locale, riuscendo a localizzare il mezzo proprio nel momento in cui stava arrivando la “Volante” allertata per l’intervento. Il furgone – un Fiat Ducato di colore bianco appartenente ad una ditta di impianti fotovoltaici operante in zona – è stato fermato e il conducente, conscio di quanto gli Agenti stessero cercando, ha consegnato spontaneamente tre bottiglie di vino asportate poco prima, collaborando con gli operatori di Polizia al fine di far rintracciare gli altri due complici che già si trovavano in un Hotel poco distante, in Via Cremona, permettendo così di recuperare il resto del bottino. Tutti e tre gli uomini sono stati pertanto condotti in Questura. Qui si è potuto accertare che i tre soggetti erano tutti operai “trasfertisti”:  T.A., 39enne  abitante a Ravenna, nonché  P.F., di anni  47, e B.L., di anni 30, entrambi residenti nel bresciano. Al termine degli atti di Polizia Giudiziaria e delle procedure di fotosegnalamento presso il gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, tutti e tre i soggetti sono stati denunciati in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per il reato di furto aggravato. Le sei bottiglie di vino rubate, del valore complessivo di circa 300 Euro, sono state recuperate e riconsegnate alla titolare del Ristorante.