Domenica 29 maggio la XXI Giornata Nazionale del Sollievo

Cronaca

immagine articolo

MANTOVA - Domenica 29 maggio 2022 si celebrerà la XXI Giornata Nazionale del Sollievo. L'evento, come richiamato dalla direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 maggio 2001, è finalizzato a "promuovere e testimoniare, attraverso idonea informazione e tramite iniziative di sensibilizzazione e solidarietà, la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale, non potendo più giovarsi di cure destinate alla guarigione".

La Giornata avrà un momento mantovano venerdì 27 maggio alle 16 al Teatro Ariston. All’evento “Uno sguardo sul sollievo” organizzato da Mantova Città del Sollievo, Istituto Oncologico Mantovano, Comune di Mantova, Asst Mantova Ats Val Padana-Regione Lombardia, Solco e Associazione Stefano Gueresi, le parole si alterneranno alla musica. Dopo la presentazione della psicologa Paola Aleotti interverrà con una lectio magistralis Massimo Recalcati, mentre le conclusioni saranno affidate a Laura Rigotti. Il pomeriggio sarà coordinato da Paola Cortese. Ci saranno musiche di Stefano Gueresi e parole recitate di Michele Romualdi.

L’iniziativa è stata presentata venerdì 13 maggio nella sede del Comune di Mantova, dall’assessore al Welfare del Comune di Mantova Andrea Caprini e da altri soggetti che partecipano al Tavolo permanente Città del Sollievo: Paola Aletti e Luciano Lanza dello Iom, Marco Arvati, duìirettore sanitario di Aspef, Luciano Chinaglia, Csvm Lombardia Sud e Nicola Lorenzi della Associazione Gueresi.

Nel corso degli anni, hanno sostenuto i relatori, considerando i bisogni concreti delle persone malate e sofferenti, l’obiettivo della Giornata, è andato ampliandosi, abbracciando quasi tutte le condizioni di malattia ed esistenziali, pur mantenendo un posto di rilievo la fase terminale della vita.

Anche quest’anno si rinnoverà l’impegno ormai ultradecennale della Conferenza delle Regioni, unitamente al Ministero della Salute. In questo contesto si collocano le iniziative che vedono coinvolti il Comune di Mantova, l’azienda ospedaliera Carlo Poma e tutti i soggetti che fanno parte del Tavolo Permanente istituito a livello locale.

Considerato il particolare momento vissuto negli ultimi due anni e le ripercussioni che l’epidemia da Covid-19 ha avuto sul nostro sistema sanitario, sarà importante – è stato ribadito negli interventi - valorizzare l’impegno profuso da tutti gli operatori sanitari quale testimonianza della vicinanza alla persona sofferente, la cui centralità e dignità sono cardini della “cultura del sollievo”.

La diffusione delle cure palliative e la lotta al dolore rimangono alla base delle iniziative della rete mantovana formata da enti e associazioni, una rete che ha deciso di intraprendere questo percorso per diventare una realtà operativa con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità e di migliorare l’accessibilità alle informazioni relative ai servizi offerti.

La Giornata del Sollievo è diventata da alcuni anni un appuntamento importante per promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza in tutte le condizioni di malattia ed esistenziali, con particolare riferimento alla fase terminale della vita.